È la stagione dell’open-arse, i figli di puttana

Così tanto per la mia laurea in inglese. Mi sono imbattuto in medlars, o Mespilus germanica, al mercato degli agricoltori questa settimana, un frutto che era nuovo per me ma molto familiare a Shakespeare, Thomas Middleton, Cervantes e Rabelais. La sua pagina di Wikipedia si legge come un programma per il canone occidentale. Il medlar era popolare tra così tanti scrittori bianchi morti in parte perché è commestibile solo dopo che è stato bletted, il che significa che hai aspettare fino a quando non marcisce, che alcuni scarabocchi hanno visto come metafora della prostituzione.

Ye Olde Anal Obsessive Chaucer aveva un’altra parola per loro, per “The Reeve’s Tale”:

Questo bianco top writeth myne olde yeris;
Myn herte è anche chiamato myne heris
Ma se mi va come dooth un apri
Quel fruyt ilke è mai lenger the Wers
Capito? È perché sembrano stronzi.

Se l’avessi saputo meglio, avrei lasciato i miei farmaci fuori ieri sera, perché il bletting può essere avanzato con il gelo. Al momento sono ancora duri e non emanano molto di un’atmosfera da arrivi.

Si dice per strada che hanno il sapore del burro di mele, e oltre a schiacciarli direttamente nel tuo buco della torta, puoi fare gelatina, marmellata e formaggio medlar, una sorta di dessert alla crema pasticcera direttamente dal Medioevo.

Questi fladellai provengono dal grande Seedling Fruit di Casco Ganges Township, Michigan, e se siete fortunati potreste segnarvi un po’ per voi domani al primo mercato indoor della stagione al Peggy Notebaert Nature Museum, o all’ultimo Evanston Mercato degli agricoltori dell’anno. “Vieni, Tarquin, caro vecchio, sai che non puoi resistere ai medlars quando sono marci e squashy”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *