Augment beereality con Tech Noir presso Marz Community Brewing

Per la maggior parte delle persone, un inebriante quaff da un ipA hoppy ispira tutti i tipi di fuochi d’artificio sinaptici che si lottano per esprimere. Se solo ci fosse un modo per digitalizzare quei sentimenti ed esprimerli come una sorta di forma d’arte ballabile, allora, infine, qualcuno potrebbe capirti nel modo in cui il tuo smartphone ti capisce.

Marz Community Brewing ti capisce. E così fa interattivo lo studio di progettazione digitale M1. Insieme hanno collaborato alla nuova versione del birrificio, Tech Noir, “un IPA della West Coast ispirato al capolavoro di fantascienza ciborgiano, The Terminator. app mobile chiamato SamplAR, consentono di creare battute e tracce synth. I tuoi robot signori chiamano questa realtà potenziata tecnologica e ti permette di scegliere un genere – techno, breakbeat, chillwave, downtempo, EDM, tribale, house o metal – e mescolare, abbinare e riprodurre in loop circa 96 campioni dal fondatore di Die Warzau Jim Marcus.

Immaginate la gloriosa cacofonia alle tre feste di rilascio in programma da sera a sabato presso il birrificio, quando le vostre composizioni competono per essere ascoltate nel corso del karaoke degli anni ’80 (stasera alle 6); esibizioni di Domestik, Fetter, Kurt Vise e DJ Logan Bay (venerdì, ore 20); e Winston Lasker, Flux Bikes – Pozioni, The Chandeliers – DJ Lawrence Peters (sabato, 20:00).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *